[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

News

Elenco delle comunicazioni pubblicate nel portale negli ultimi 60 giorni. I dati di dettaglio delle procedure oggetto delle comunicazioni sono consultabili selezionando il collegamento "Visualizza Scheda".
La ricerca ha restituito 9 risultati.
24/09/2020
Prossima seduta di gara
Si comunica che la prossima seduta di gara si svolgerà in data 30.09.2020 alle ore 09,30 per proseguire l'esame della documentazione amministrativa, presso la sede del Servizio Contratti in Palermo, via San Biagio n. 4
G00196 ( Gara )
Servizio di progettazione di fattibilità tecnico economico, definitiva compreso il primo livello, esecutiva, direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione; progettazione, direzione ed esecuzione delle indagini strutturali, geognostiche e geofisiche, pratiche catastali per: Rifunzionalizzazione immobile confiscato alla criminalità organizzata da destinare a sede del "Centro formativo di accoglienza e aggregazione per soggetti a rischio di devianza", sito in via Perrotta, 21 Palermo
17/09/2020
Gara Revocata in data 17/09/2020
In quanto sono stati inseriti ai punti 7 e 22 dellallegato A errati importi a base di gara.
A00201 ( Gara )
06/09/2020
riconvocazione Commissione di gara.
Si comunica che la Commissione di gara è stata riconvocata, in modalità telematica, per il 15.09. p.v., alle ore 10:00.
G00138 ( Gara )
Servizio di verifica, ai sensi dell'art. 26 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., del Progetto definitivo ed esecutivo relativo all'intervento per la realizzazione delle nuove linee tramviarie della Città di Palermo - Tratte A, B, C.
02/09/2020
Prossima seduta di gara
Si comunica che in data 09.09.2020 alle ore 10,00 si riunirà la commissione di gara per il prosieguo dell'esame della documentazione amministrativa, presso i locali del Servizio Contratti in via San Biagio n. 4 - Palermo
G00105 ( Gara )
Servizio per la progettazione e la realizzazione di azioni complesse per promuovere l'inclusione sociale e aumentare la legalità in aree degradate coerenti con il tema Servizi per l'inclusione sociale (OT9 - FSE) Sostegno all'attivazione di nuovi servizi in aree degradate, Pon Metro Città di Palermo 2014 -2020 Scheda Progetto: PA 3.3.1a - Processi partecipativi e sviluppo locale. Interventi di riqualificazione territoriale e di contrasto alla criminalità nelle aree degradate.
30/08/2020
rinvio data celebrazione gara
Si comunica il rinvio della data di celebrazione della gara di cui è argomento, prevista per il giorno 02.09. p.v., ore 10:00, a data da destinarsi.
G00322 ( Gara )
Servizio di realizzazione, erogazione,monitoraggio e rendicontazione voucher sociali (buoni acquisto) per l'acquisto di beni di prima necessità, destinati ai nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno ed individuati dall'Amministrazione Comunale, secondo i parametri determinati dal D.D.G. n. 304 del 04.04.2020. Organizzazione e gestione del network degli esercizi convenzionati cui i beneficiari potranno rivolgersi per l'acquisto dei beni alimentari e di prima necessità.
14/08/2020
Prossima seduta di gara
Si comunica che in data 26.08.2020 alle ore 10,00 si riunirà la commissione di gara per il prosieguo dell'esame della documentazione amministrativa, presso i locali del Servizio Contratti in via San Biagio n. 4 - Palermo
G00105 ( Gara )
Servizio per la progettazione e la realizzazione di azioni complesse per promuovere l'inclusione sociale e aumentare la legalità in aree degradate coerenti con il tema Servizi per l'inclusione sociale (OT9 - FSE) Sostegno all'attivazione di nuovi servizi in aree degradate, Pon Metro Città di Palermo 2014 -2020 Scheda Progetto: PA 3.3.1a - Processi partecipativi e sviluppo locale. Interventi di riqualificazione territoriale e di contrasto alla criminalità nelle aree degradate.
13/08/2020
risposta a chiarimenti richiesti
Risposte a quesiti pervenuti attraverso il portale appalti per la procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. - Servizio di realizzazione, erogazione,monitoraggio e rendicontazione voucher sociali C.I.G.: 83614452B2 quesito 7) Nella tabella riportante i criteri e sub-criteri per la valutazione dell'offerta tecnica (Art. 18.2 del Bando e Disciplinare di gara), al numero 3 Numero di esercizi commerciali ulteriori, si chiede di specificare cosa si intende per esercizi di vicinato o di diversa tipologia di beni/servizi; Risposta Per esercizi di vicinato si intende i piccoli punti vendita al dettaglio con superficie non superiore ai 250 mq. ; per diversa tipologia di beni e servizi sci si riferisce a quegli esercizi commerciali diversi dagli di alimentari (prodotti farmaceutici e parafarmaceutici, prodotti per l'igiene personale e domestica, bombole del gas, pagamento delle utenze) quesito 8) Considerato: a. l'oggetto dell'appalto (Art. 4 del Bando) e la metodologia di emissione dei buoni specificata nel Capitolato d'Oneri (Art. 1), ossia tramite Piattaforma software capace di associare il credito bonus alla tessera sanitaria degli aventi diritto e tramite voucher elettronici o cartacei in caso di beneficiari sprovvisti di tessera sanitaria; b. l'importo dell'appalto di 3.960.406,00 IVA inclusa; c. che il servizio principale si svolge tramite piattaforma e i crediti associati alle tessere sanitarie sono esenti da IVA di fatturazione; si chiede di chiarire se la dicitura IVA compresa sull'importo dell'appalto di 3.960.406,00 si riferisca alla somma disponibile complessiva, iva compresa SE DOVUTA. Risposta L'Importo dell'Appalto è di 3.960.406,00 I.V.A. inclusa, per l'acquisto di voucher il cui valore nominale è fissato in 5 euro cadauno I.V.A. inclusa, utilizzabili per l'acquisto di beni di prima necessità che prevedono comunque l'IVA. quesito 9) Per il servizio svolto tramite piattaforma software capace di associare il credito bonus alla tessera sanitaria non è prevista alcuna forma di ribasso in quanto trattasi di un prodotto/servizio che viene considerato, ai sensi dell'art. 6 quater del Dpr 633/72 un buono multi-uso, ossia un buono per il quale, al momento della sua emissione, non è nota la tipologia di bene o servizio a cui lo stesso dà diritto e pertanto la disciplina applicabile ai fini dell'imposta sul valore aggiunto. La circolazione del buono multi-uso è pertanto equiparabile ad una movimentazione finanziaria. Si chiede se tale inquadramento sia compatibile all'applicazione di uno sconto commerciale che è tipicamente concesso a fronte di cessione di beni ed erogazione di servizi e non ai movimenti finanziari. Anche la determina dell'ANAC n. 9 del 22/12/2020, che regolamenta le norme delle gare di Voucher, non prevede alcun ribasso sull'importo dell'appalto, ma solo l'eventuale azzeramento della percentuale di commissione che può essere richiesta all'Ente. Pertanto, anche il Modello 6 di offerta economica andrebbe modificato. Risposta L'offerta economica consiste nel ribasso percentuale sul valore nominale di 5,00 (cinque,00), iva inclusa, del voucher cartaceo/elettronico. Può ritenersi escluso l'accredito sulla tessera sanitaria. La percentuale massima di commissione trattenuta agli esercenti sarà considerata soltanto ai fini della valutazione dell'offerta tecnica come meglio precisato al paragrafo 18) del bando di gara. Si comunica la modifica al Modello 6 di offerta economica che si allega ai documenti di gara. quesito 10) Si chiede se fra i locali in grado di fornire generi alimentari debbano essere esclusi Ristoranti, Pizzerie. Risposta Sono esclusi Ristoranti e Pizzerie; E' previsto l'acquisto di pasti già pronti presso gli esercizi convenzionati. quesito 11) Si chiede se i locali debbano trovarsi nel territorio del Comune di Palermo o anche nei comuni limitrofi, ed in questo caso si chiede anche di specificare quali. Risposta La rete degli esercizi convenzionati deve garantire la massima copertura possibile del solo territorio del comune di Palermo, a garanzia di una adeguata accessibilità da parte dei soggetti beneficiari. quesito 12) Si chiede, infine, se la specifica iva inclusa nella definizione dell'importo del valore del buono cartaceo si riferisca al valore spendibile del buono stesso e non anche alla tipologia di fatturazione del servizio, cui andrebbe invece applicata l'iva 10%. Risposta L'importo del valore del buono IVA inclusa si riferisce al valore spendibile del buono stesso
G00322 ( Gara )
Servizio di realizzazione, erogazione,monitoraggio e rendicontazione voucher sociali (buoni acquisto) per l'acquisto di beni di prima necessità, destinati ai nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno ed individuati dall'Amministrazione Comunale, secondo i parametri determinati dal D.D.G. n. 304 del 04.04.2020. Organizzazione e gestione del network degli esercizi convenzionati cui i beneficiari potranno rivolgersi per l'acquisto dei beni alimentari e di prima necessità.
13/08/2020
risposta a chiarimenti richiesti
Risposte a quesiti pervenuti attraverso il portale appalti per la procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. - Servizio di realizzazione, erogazione,monitoraggio e rendicontazione voucher sociali C.I.G.: 83614452B2 quesito 1) Si chiede di confermare che, in caso le dichiarazioni, l'offerta economica e tecnica, siano sottoscritte da un procuratore del legale rappresentante, possa essere allegata un'unica copia della relativa procura, in copia autentica notarile, con sottoscrizione digitale in formato P7M del notaio medesimo; Risposta Si conferma quanto richiesto purché la procura contenga la determinazione degli atti per cui è conferita. quesito 2) In merito ai requisiti relativi alla Capacità Economico-Finanziaria (Art. 15 Bando e Disciplinare, punto 15.b), si chiede conferma che per le Società di Capitale, oltre alla presentazione dei Bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati da nota integrativa, possano essere presentate certificazioni rilasciate direttamente dai committenti, pubblici/privati, attestanti il fatturato realizzato nel triennio 2017-2018-2019 nel settore oggetto della gara non inferiore ad 900.000,00; Risposta Per il requisito di Capacità economica e finanziaria di cui al punto 15.b. del bando, Fatturato, al netto dell'I.V.A., realizzato nei tre esercizi 2017, 2018,2019 occorre far riferimento, cosi come disposto nell'Allegato XVII al d.lgs. 50/2016 Mezzi di prova dei criteri di selezione, agli ultimi 3 esercizi effettivamente disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili. Si segnala inoltre che il co. 4 dell'Art. 86 del Dlgs 50/2016. (Mezzi di prova) dispone quanto segue: Di norma, la prova della capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere fornita mediante uno o più mezzi di prova indicati nell'allegato XVII, parte I. L'operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze chieste dall'amministrazione aggiudicatrice, può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante. Alla luce di quanto suddetto, non possono essere presentate certificazioni rilasciate direttamente dai committenti pubblici/privati attestanti il fatturato realizzato nel triennio 2017,2018,2019 a meno che, le stesse non siano accompagnate dalle comunicazioni trimestrali IVA delle liquidazioni periodiche. quesito 3) Si chiede di confermare che trattasi di refuso il riferimento al punto 15.c.2) citato al punto 17.A.2.d) del Bando e Disciplinare di gara, in quanto tale punto non è presente; Risposta Si conferma trattasi di refuso. quesito 4) Al punto 17.A.4.1) del Bando e Disciplinare di gara è richiamato un Modello denominato Modello 3.a che però non risulta presente tra la documentazione di gara. Si chiede cortesemente di renderlo disponibile; Risposta Trattasi della dichiarazione denominata clausole contrattuali di cui all'intesa di legalità sottoscritta il 28 - dicembre 2018 tra il Comune di Palermo e la Prefettura di Palermo Rep 23 del 28 dicembre 2018, già allegata alla documentazione di gara (da pag. 11 a pag 13 anche se non denominato Modello 3.a.). Si comunica la disponibilità dell'allegato Modello 3.a in sostituzione del precedente e che dovrà essere accettato e sottoscritto dall'impresa partecipante. quesito 5) Considerato che al paragrafo 17.B.1 PROPOSTA PROGETTUALE, punto 5) del Bando e Disciplinare di gara, è richiesto di allegare Elenco degli esercizi commerciali distinti per categoria metodologica () convenzionati o che si impegna a convenzionare, entro la data di stipula del contratto, si chiede di confermare che in fase di presentazione dell'offerta, essendo sufficiente l'assunzione dell'impegno al convenzionamento, come richiamato altresì dall'art. 144 comma 7 del D.Lgs. n. 50/2016, non debba essere allegato nessun elenco di locali. Risposta Non si conferma. E precisato al paragrafo 17.B.1 punto 5) del Bando e Disciplinare di gara, che la proposta progettuale dovrà contenere l'elenco degli esercizi commerciali, distinti per categoria merceologica, della grande distribuzione, discount e del commercio al dettaglio, convenzionati o che si impegna a convenzionare, entro la data di stipula del contratto. Si rappresenta che tale elenco sarà oggetto di valutazione dell'offerta tecnica per la Stazione Appaltante, come è dato evincersi dalla tabella qualità dell'offerta tecnica di cui all'Art. 18 del Bando e Disciplinare di gara. quesito 6) In merito alla tipologia della documentazione da produrre dalla ditta appaltatrice, entro la stipula del contratto, di copia delle convenzioni stipulate con gli esercenti, si chiede di confermare che sarà ritenuto idoneo, a comprova dell'effettiva esistenza degli esercizi, anche copia di una fattura emessa dall'esercizio, per la tipologia oggetto dell'appalto, negli ultimi 12 mesi; Risposta Non si conferma. Come precisato nel Capitolato d'oneri Art. 1 pag. 3 cpv 1, la ditta appaltatrice deve produrre, entro la data di stipula del contratto, copia delle convenzioni stipulate con gli esercenti: questo al fine di verificare che quanto dichiarato nell'offerta tecnica trovi riscontro nelle convenzioni stipulate con gli esercenti.
G00322 ( Gara )
Servizio di realizzazione, erogazione,monitoraggio e rendicontazione voucher sociali (buoni acquisto) per l'acquisto di beni di prima necessità, destinati ai nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno ed individuati dall'Amministrazione Comunale, secondo i parametri determinati dal D.D.G. n. 304 del 04.04.2020. Organizzazione e gestione del network degli esercizi convenzionati cui i beneficiari potranno rivolgersi per l'acquisto dei beni alimentari e di prima necessità.
30/07/2020
Prossima seduta di gara
Si comunica che in data 07.08.2020 alle ore 10,00 si riunirà la commissione di gara per il prosieguo dell'esame della documentazione amministrativa, presso i locali del Servizio Contratti in via San Biagio n. 4 - Palermo
G00105 ( Gara )
Servizio per la progettazione e la realizzazione di azioni complesse per promuovere l'inclusione sociale e aumentare la legalità in aree degradate coerenti con il tema Servizi per l'inclusione sociale (OT9 - FSE) Sostegno all'attivazione di nuovi servizi in aree degradate, Pon Metro Città di Palermo 2014 -2020 Scheda Progetto: PA 3.3.1a - Processi partecipativi e sviluppo locale. Interventi di riqualificazione territoriale e di contrasto alla criminalità nelle aree degradate.

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 01/07/2020

Sezione Stazione appaltante

Comune di Palermo
Terruso Maria

Sezione Dati generali

Servizio di progettazione e realizzazione di azioni integrate coerenti con lobiettivo specifico del Programma operativo PON Metro Città di Palermo 2014 -2020 Asse 3- Servizi per linclusione sociale (OT9 - FSE) Pa 3.1.1.h. Servizi residenziali per donne vittime di violenza. - CIG : 82498485EF - CUP : D79D20000000006
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
1.398.920,00 €
15/05/2020
23/06/2020 entro le 12:00
G00308
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta tecnica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 01/07/2020
    Rinvio seduta di gara - Si comunica che la prima seduta di gara, prevista per il 07.07.2020, è rinviata a data da destinarsi
  • Pubblicato il 17/06/2020
    Quesito e risposte - Quesito Non funzionano i seguenti link inseriti nel capitolato d'oneri della gara e relativi al PON Metro (che deve essere letto e conosciuto ai fini della proposta progettuale): Art.2 www.agenziacoesione.gov.it/it/.../PON_CITTA_METROPOLITANE_2014-2020https://ponmetro.comune.palermo.it/ Art. 8 documento denominato Pon Metro Citta Metropolitane - linee Guida Inclusione sociale - versione del 18.01.2018. Risposta Si allegano i link corretti di cui all'art. 2 del capitolato d'oneri: https://www.agenziacoesione.gov.it/pon/pon-metro/ https://www.ponmetropalermo.it/ Si allegano le linee guida di cui all'art. 8 del capitolato d'oneri
  • Pubblicato il 15/06/2020
    Quesiti e risposte - Si pubblicano alcuni quesiti e le relative risposte fornite dal R.U.P. dott.ssa Maria Terruso
  • Pubblicato il 11/06/2020
    Quesito e risposta - Quesito: In riferimento al Bando di gara Asse 3 - Servizi per l'Inclusione sociale (OT9 - FSE) Azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa: Scheda PA 3.1.1 .h - Servizi Residenziali per donne vittime di violenza, si chiede il chiarimento a seguire specificato. All'Art. 15.b) del Bando di Gara viene chiesto che il fatturato, al netto dell'I.V.A., realizzato nei tre esercizi 2017, 2018, 2019 nel settore oggetto della gara non sia inferiore a euro 700.00,00. Si chiede se per oggetto di gara si intende "servizi per l'inclusione sociale". Risposta: Il bando di gara in questione rientra nell'Asse 3 - Servizi per l'Inclusione sociale (OT9 - FSE) Azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa, pertanto il fatturato non inferiore a 700.00 euro realizzato nei tre esercizi 2017 2018 2019 nel settore oggetto della gara, di cui all'art 15. b "requisiti relativi alla capacità economica finanziaria", comprende i servizi per l'inclusione sociale. Il RUP - dott.ssa Maria Terruso
  • Pubblicato il 11/06/2020
    R: FAQ n. 4 Bando di Gara C.I.G. 82498485EF - Di seguito il link della gara, rinvenibile accedendo al portale appalti del Comune di Palermo: https://portaleappalti.comune.palermo.it/PortaleAppalti/it/ppgare_bandi_lista.wp?actionPath=/ExtStr2/do/FrontEnd/Bandi/view.action¤tFrame=7&codice=G00308
  • Pubblicato il 04/06/2020
    Quesito e risposta - Quesito: In riferimento al Bando di gara Asse 3- Servizi per l'Inclusione sociale (OT9 - FSE) Azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa: Scheda PA 3.1.1 .h - Servizi Residenziali per donne vittime di violenza, si chiede il chiarimento a seguire specificato. All'Art. 1 del Capitolato d'Oneri, viene identificata come oggetto del Bando la realizzazione di Servizi residenziali per donne vittime di violenza residenti o stabilmente domiciliate nel DSS 42, mediante l'attivazione e gestione di n.1 Centro Antiviolenza con almeno due sedi dislocate nel territorio della Città di Palermo, e n. 2 case di accoglienza a indirizzo segreto per ospitalità di secondo livello. I servizi suddetti dovranno svolgersi in strutture che siano in possesso dell'Iscrizione Albo regionale delle Istituzioni socio assistenziali pubbliche e private. Si chiede se, per poter partecipare al Bando, il raggruppamento deve avere un centro antiviolenza e una sede distaccata dello stesso, idonea, sebbene non accreditata. Risposta: Attraverso l'azione 3.1.1h del PON Metro, il Comune di Palermo intende realizzare n. 1 Centro anti violenza con almeno due sedi distaccate dislocate in due punti diversi del territorio comunale tali da agevolarne il raggiungimento per l'intero territorio del DSS 42. Pertanto è da intendersi che n. 1 Centro deve essere iscritto all'Albo Regionale delle Istituzioni socio assistenziali pubbliche e private. L'ulteriore/i sede/i, che fa capo al Centro il quale garantisce la permanenza degli standard richiesti, ha lo scopo di agevolare l'accesso alle donne residenti in tutta la città e nei comuni del DSS 42. Il R.U.P. dott.sa Maria Terruso

[ Torna all'inizio ]