fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]
Vai al sito PON Metro
Vai al sito UE Fondi di Investimento
Vai al sito Agenzia Coesione Territoriale

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 22/02/2024

Sezione Stazione appaltante

Comune di Palermo
Liuzzo Giuseppina

Sezione Dati generali

Realizzazione sistema di fleet management per la gestione dei mezzi adibiti alla raccolta differenziata nel Porta a Porta - PALERMO DIFFERENZIA 1 E 2 Comune di Palermo CUP D72F22000670001 - CIG : A0404C045E
Forniture
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
357.095,60 €
28/12/2023
02/02/2024 entro le 12:00
G02457
In aggiudicazione

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 22/02/2024
    Seconda seduta di gara pubblica - Con la presente si comunica che la seconda seduta di gara si svolgerà presso l'Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti, in via San Biagio n.4, il 28/02/2024 alle ore13,30.
  • Pubblicato il 20/02/2024
    seduta di gara - Si comunica che la prima seduta di gara è prevista per il 21/02/2024 ore 13,15 presso Ufficio Contratti via San Biagio 4
  • Pubblicato il 07/02/2024
    RINVIO PRIMA SEDUTA DI GARA - Si comunica che la prima seduta di gara, programmata per il 9 febbraio p.v., è rinviata a data da destinarsi.
  • Pubblicato il 23/01/2024
    Quesiti e risposte - D) Nel paragrafo 18.1 "CRITERI DI VALUTAZIONE DELLOFFERTA TECNICA Disciplinare" i sub-criteri di valutazione di cui ai punti 2.1, 2.2, 2.3, 2.4, 2.5 sono indicati come obbligatori. In realtà nella Linea di intervento A Miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani quelle certificazioni non sono necessarie (Scheda 3 e Scheda 6), come riportato nella 'GUIDA OPERATIVA PER IL RISPETTO DEL PRINCIPIO DI NON ARRECARE DANNO SIGNIFICATIVO ALLAMBIENTE (cd. DNSH)', edizione aggiornata allegata alla circolare RGS n. 33 del 13 ottobre 2022. Eventualmente tali criteri potrebbero essere intesi come migliorativi e non obbligatori. Chiediamo pertanto se è possibile partecipare in mancanza di uno o più di tali criteri". R) In merito alloggetto della presente gara, come scheda di riferimento della Guida operativa per il rispetto del principio di non arrecare danno significativo allambiente (cd. dnsh), edizione aggiornata allegata alla circolare rgs n. 33 del 13 ottobre 2022 è stata considerata la scheda 3 Acquisto, Leasing e Noleggio di computer e apparecchiature elettriche ed elettroniche. Come precisato nella documentazione di gara R3- Relazione DSNH (All.1 del Disciplinare), la valutazione ex ante DNSH dellinvestimento M2C1 Inv. 1.1 ha carattere generale e nella sopracitata Relazione DNSH sono state approfondite le valutazioni relative allo specifico progetto, oggetto della gara. In risposta al quesito, come riportato tra i sub-criteri di valutazioni di cui ai punti 2.1, 2.2, 2.3, 2.4, 2.5 del Disciplinare di gara, si conferma che tale scheda prevede come obbligatori tali aspetti. Si precisa quindi che non è possibile partecipare in mancanza di tali evidenze. In particolare: -Per quanto concerne lobiettivo Mitigazione del cambiamento climatico, si riporta nella scheda quanto segue, ovvero dovranno essere adottate tutte le strategie disponibili per lacquisto di prodotti elettronici in linea con lobbiettivo di contenere le emissioni GHG. Elementi di verifica ex ante: I prodotti elettronici acquistati sono dotati di unetichetta ambientale di tipo I, secondo la UNI EN ISO 14024, ad esempio TCO Certified, EPEAT 2018, Blue Angel, TV Green Product Mark o di etichetta equivalente. [sub-criterio di valutazione n°2.3]; -Per quanto concerne lobiettivo Economia circolare, si riporta nella scheda quanto segue, ovvero Le apparecchiature elettroniche acquistate, noleggiate e prese in leasing devono essere in linea con gli standard più aggiornati in termini di durabilità, riutilizzabilità, riciclabilità e corretta gestione dei rifiuti. La fase di progettazione del prodotto considera l'impatto ambientale durante il suo intero ciclo di vita facilitando il miglioramento delle prestazioni ambientali in modo economicamente efficace, anche in termini di efficienza delle risorse e dei materiali, e quindi contribuisce ad un uso sostenibile delle risorse naturali. Elementi di verifica ex-ante: Iscrizione alla piattaforma RAEE in qualità di produttore e/o distributore e/o fornitore; [sub-criterio di valutazione n°2.4]; Etichetta ambientale di tipo I, secondo la UNI EN ISO 14024, che verifichi lallineamento con il principio di non arrecare danno significativo alleconomia circolare (es: EPEAT, Blauer Engel, TCO Certified o altra etichetta equivalente). [sub-criterio di valutazione n°2.3]; [] Nel caso di fornitura di apparecchiature TIC ricondizionate/rifabbricate dovrà essere fornita una delle certificazioni di sistema di gestione seguente: ISO 9001 e ISO 14001/Regolamento EMAS. A tal proposito, con lobiettivo di rendere più efficace e controllata la gestione / mappatura dei processi e la gestione degli aspetti ambientali degli O.E. partecipanti alla presente gara, è stato ritenuto come obbligatorio da questa stazione appaltante tale requisito per tutte le forniture (non solo per le apparecchiature TIC ricondizionate/rifabbricate) e quindi per tutti gli O.E. [sub-criteri di valutazione n°2.1 e 2.3] -Per quanto concerne lobiettivo Prevenzione e riduzione dellinquinamento, si riporta nella scheda quanto segue, ovvero Nella costruzione non potranno essere utilizzati componenti, prodotti e materiali contenenti sostanze estremamente preoccupanti. Elementi di verifica ex-ante: Etichetta ambientale di tipo I, secondo la UNI EN ISO 14024, che verifichi lallineamento con il principio di non arrecare danno significativo alla prevenzione e riduzione dellinquinamento (es: EPEAT, Blauer Engel, TCO Certified, o altra etichetta equivalente) [sub-criterio di valutazione n°2.3]; -Per quanto concerne il sub-criterio 2.5 Progettazione delle forniture tale da rispettare gli aspetti prescritti dallart. 108 comma 4 del Decreto legislativo 31 marzo 2023, n. 36 Codice dei contratti pubblici, tale aspetto risulta obbligatorio poiché prescritto dallo stesso Codice dei contratti pubblici, attualmente in vigore, che recita art. 108 comma 4. [] Nelle attività di approvvigionamento di beni e servizi informatici per la pubblica amministrazione, le stazioni appaltanti, incluse le centrali di committenza, nella valutazione dellelemento qualitativo ai fini dellindividuazione del miglior rapporto qualità prezzo per laggiudicazione, tengono sempre in considerazione gli elementi di cybersicurezza, attribuendovi specifico e peculiare rilievo nei casi in cui il contesto di impiego è connesso alla tutela degli interessi nazionali strategici. [] [sub-criterio di valutazione n°2.5]. D) "Buongiorno, potete chiarirci cosa intendete con durata procedimento? Se, da come avete indicato nelle vostre risposte è richiesta anche la parte relativa al servizio post installazione vogliamo capire per quanti anni sarà previsto, in quanto da questo dipende anche la nostra offerta economica. Con 5 mesi intendete forse la fase di installazione e start up?". R) Con durata del procedimento si intende indicare i termini per la conclusione delle procedure di affidamento, che decorrono dalla pubblicazione del bando di gara fino allaggiudicazione. Il servizio post installazione non è oggetto della presente procedura di gara.
  • Pubblicato il 19/01/2024
    Quesiti e risposte - D) Si chiede alla Stazione Appaltante di chiarire quale sia il criterio di aggiudicazione applicato. La documentazione di gara riporta nel Disciplinare di gara all Art. 18. Criterio Di Aggiudicazione riporta lappalto è aggiudicato in base al criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo mente nel Capitolato Speciale dAppalto all. Art. 4 Criterio Di Aggiudicazione si indica la gara viene aggiudicata con il criterio del massimo ribasso. R) Si comunica che nel Capitolato Speciale dAppalto allArt. 4 è presente un refuso e che il criterio di aggiudicazione è quello indicato nel Disciplinare di gara allArt. 18, ossia il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa. D) Si richiede alla Stazione Appaltante di chiarire il numero massimo di pagine concesse per la Relazione Tecnica facente parte della Busta Tecnica, poiché a fronte di criteri di valutazione piuttosto complessi in cui si richiede una descrizione completa e dettagliata delle forniture offerte in relazione al presente Disciplinare di gara (pag.21 del Disciplinare), il relativo Mod. D (All.2 del Disciplinare) scaricabile a portale recita che la relazione tecnica dovrà essere contenuta entro le 5 pagine in formato A4 (al netto delle schede tecniche presentate dallofferente) e il successivo Mod. D bis (All.2 del Disciplinare) riporta poi che lOfferta tecnica è costituita da una Documentazione sintetica relativa ad un numero massimo di due forniture, attinenti alloggetto del presente disciplinare di gara [.]. Per ciascuna delle due forniture da valutare, il concorrente deve fornire: una scheda sintetica in forma tabellare denominata A - SCHEDA SINTETICA (fac-simile sotto riportato), di massimo n°3 pagine in formato A4, ovvero massimo 1 pagina per ognuno dei 3 prodotti facenti parte della fornitura stessa; una relazione descrittiva B- RELAZIONE DESCRITTIVA (fac-simile sotto riportato), di massimo n°5 pagine in formato A4. R) Si ribadisce che il numero massimo di pagine concesse per la Relazione Tecnica facente parte della Busta Tecnica risulta come da codesto O.E. riportato, quello indicato nel relativo Mod. D (All.2 del Disciplinare). D) Con riferimento Art. 3 Caratteristiche tecniche dei beni oggetto di fornitura e successivi art. 3.2, 3.3. e 3.4 del CSA si chiede di chiarire chi fornirà le SIM M2M necessarie alla configurazione e funzionamento dei beni richiesti, oppure se le stesse siano già nella disponibilità della Stazione Appaltante. R) Le forniture e le installazioni dovranno essere complete, funzionanti e a regola darte per assicurare in maniera esaustiva ed efficace lobiettivo della Gara, ossia limplementazione della tariffazione puntuale TARIP e del fleet management, in unico lotto. Infatti lunica eccezione risulta allart. 1, secondo capoverso del CSA ove è espressamente indicato quanto segue: Dal presente appalto è esclusa la fornitura di contenitori dotati di tag RFID preposti per limplementazione della TARIP, in quanto lapprovvigionamento degli stessi sarà effettuato dal soggetto gestore in numero adeguato al fabbisogno. D) A pagina 8 del disciplinare limporto per oneri di sicurezza da interferenza è pari a 0 in quanto trattasi di fornitura; ci confermate che la gara costituisce una mera fornitura senza installazione né configurazione degli apparati? In caso affermativo, si chiede di chiarire chi si occuperà dellinstallazione dei beni richiesti, data limportanza di una installazione a regola darte per il corretto prelievo dei segnali e dei dati richiesti nonché per un corretto funzionamento degli apparati stessi. R) Le forniture dovranno essere complete, funzionanti e a regola darte per assicurare in maniera esaustiva ed efficace lobiettivo della Gara, ossia limplementazione della tariffazione puntuale TARIP e del fleet management, in unico lotto e quindi includono anche linstallazione e la configurazione, che dovranno essere effettuate dallo stesso O.E, come prescritto anche nei modello D e D bis. Come riportato nel Disciplinare di gara pag. 8 Limporto degli oneri per la sicurezza da interferenze è pari a 0,00 in quanto si tratta di fornitura e non di lavori. D) Con riferimento alla Formazione degli utenti, elemento centrale per una corretta delivery di qualsiasi soluzione informatica, si chiede di chiarire se la stessa debba essere inclusa nellofferta e in che misura. R) Si ribadisce che loggetto del presente appalto è quello indicato nellart. 3 del Disciplinare di Gara, che non comprende attività di formazione. D) Relativamente allArt. 3.2 Prescrizione tecniche Allegato 1: TABLET GPS con lettore RFID si richiede di chiarire quale App debba essere inclusa nella fornitura dei tablet come indicato allArt. 4 del CSA. In particolare, anche nellottica del principio del riuso del software e della salvaguardia degli investimento già sostenuti dalla medesima PA, si richiede di esplicitare in che relazione debba stare la App, e dei dati da essa gestiti, rispetto alla Piattaforma software di recente aggiudicazione da parte della medesima Stazione Appaltante e relativa al PG2030 Palermo Green 2030 Transizione verde della Città di Palermo attraverso la modernizzazione e il potenziamento del sistema di raccolta differenziata attraverso limplementazione del sistema di trasporto, di attrezzature ed isole ecologiche smart. GARA EUROPEA A PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER LAPPALTO AVENTE AD OGGETTO LA FORNITURA DI Allestimento tecnologico dei mezzi di raccolta rifiuti e relativa piattaforma software applicativa di gestione A VALERE SULLE RISORSE DEL PON METRO CITTA DI PALERMO 2014 2020 (QUOTA REACT/EU) - CUP: D79J21009540006 -CIG 89654646F0 - LOTTO RD21 R) In merito al primo quesito - quale App debba essere inclusa nella fornitura dei tablet come indicato allArt. 4 del CSA - lApp deve essere valutata e proposta dallO.E. per consentire la corretta attuazione del sistema di fleet management: In merito al secondo quesito esplicitare in che relazione debba stare la App, e dei dati da essa gestiti, rispetto alla Piattaforma software di recente aggiudicazione si riscontra che sarà cura dellO.E. implementare i flussi IT con la piattaforma eventualmente esistente. D) Si richiede di chiarire a quale piattaforma software debbano essere inviati i dati raccolti dagli apparati oggetto di gara e in quale modalità, giacchè la stessa non sembra far parte della fornitura richiesta. In particolare si chiede a codesta Stazione Appaltante di chiarire, anche nellottica del principio del riuso del software e della salvaguardia degli investimento già sostenuti dalla medesima PA, se gli stessi debbano essere inviati alla Piattaforma di recente affidamento e realizzazione relativa alla procedura di gara PG2030 Palermo Green 2030 Transizione verde della Città di Palermo attraverso la modernizzazione e il potenziamento del sistema di raccolta differenziata attraverso limplementazione del sistema di trasporto, di attrezzature ed isole ecologiche smart. GARA EUROPEA A PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER LAPPALTO AVENTE AD OGGETTO LA FORNITURA DI Allestimento tecnologico dei mezzi di raccolta rifiuti e relativa piattaforma software applicativa di gestione A VALERE SULLE RISORSE DEL PON METRO CITTA DI PALERMO 2014 2020 (QUOTA REACT/EU) - CUP: D79J21009540006 - CIG 89654646F0 - LOTTO RD21. In caso affermativo si chiede conferma che linfrastruttura hardware e software (già in uso alla RAP) sia già correttamente dimensionata in termini di risorse computazionali e licenze Sw di base, per accogliere i dati dei 178 apparati GPS e 210 lettori RFID portatili oggetto della presente gara. R) In merito ai quesiti posti con la domanda in oggetto, si riscontra che sarà cura dellO.E. stabilire e attivare modi e tecniche di interoperatività con la/le piattaforma/e esistente/i. D) Si chiede di chiarire quali debbano essere i tempi di fornitura poiché dallanalisi dei documenti di gara emerge una forte incongruità tra quanto riportato a pag. 3 del CSA che recita La fornitura dovrà essere completata (durata del contratto) entro 6 mesi dalla data della prima consegna e quanto invece riportato a pag. 8 del Disciplinare, ovvero La fornitura è effettuata entro 50 giorni, decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto. R) La durata del procedimento è pari a 5 mesi dalla pubblicazione del bando come indicato nelle premesse a pag. 4 del disciplinare di gara, mentre il termine di 50 giorni è riferito alla fornitura dellappalto de quo. D) Dato quanto sopra e date le numerose informazioni mancanti per una corretta formulazione dellofferta tecnico-economica si richieda a codesta Stazione Appaltante di integrare la documentazione di gara e di concedere una proroga dei termini di gara di almeno 30 gg solari." R) Visti i documenti di gara, si ritiene che questi siano esaustivi e completi. Si invita altresì a leggere le risposte date alle altre FAQ per eventuali ulteriori dubbi. Pertanto non si ritiene di concedere alcuna proroga. D) "Nella documentazione non viene riportata la durata contrattuale della fornitura richiesta, si chiede dunque di indicare la durata contrattuale prevista. -Ci confermate che la fornitura da voi richiesta debba includere, oltre ai device, anche sim e relativa connettività -CI confermate che debbano essere implementati flussi IT da fornitore verso piattaforma in uso alla Committente" R) La durata del procedimento è pari a 5 mesi dalla pubblicazione del bando come indicato nelle premesse a pag. 4 del disciplinare di gara. - Si, le forniture dovranno essere complete, funzionanti e a regola darte per assicurare in maniera esaustiva ed efficace lobiettivo della Gara, ossia limplementazione della tariffazione puntuale TARIP e del fleet management, in unico lotto. Infatti lunica eccezione risulta allart. 1, secondo capoverso del CSA ove è espressamente indicato quanto segue: Dal presente appalto è esclusa la fornitura di contenitori dotati di tag RFID preposti per limplementazione della TARIP, in quanto lapprovvigionamento degli stessi sarà effettuato dal soggetto gestore in numero adeguato al fabbisogno. - Si. Dovranno essere implementati flussi IT da fornitore verso piattaforma in uso alla Committente D) "Si chiede di precisare se la fornitura software riguarda solo il monitoraggio della flotta o anche la misurazione dei conferimenti con tecnologia rfid". R) Come riportato nella Relazione tecnico-illustrativa, la fornitura software riguarda anche la misurazione dei conferimenti con tecnologia rfid. Il RUP Liuzzo
  • Pubblicato il 15/01/2024
    Quesiti e risposte - D. Buonasera. Con riferimento al paragrafo 18.1 del Disciplinare ed in particolare al criterio di valutazione 2.6 di cui alla Tabella B, chiediamo cortesemente come intendete valutare l'offerta dato che l'oggetto non riguarda la fornitura di mezzi". R. Il sub-criterio di valutazione 2.6 ha, innanzitutto, carattere premiale e non obbligatorio e, quindi, qualora risulti dalle evidenze documentali presentate, darà diritto ad un punteggio superiore (3 punti, vedi Tabella criterio b- Metodologie di calcolo del punteggio, par. 18.1 del Disciplinare) e, in secondo luogo, non si riferisce, ovviamente, alla fornitura oggetto dellappalto de quo (tablet, lettore laser .vedi paragrafo 3 del Disciplinare) quanto piuttosto ai mezzi utilizzati per il trasporto della stessa fornitura in tutte le fasi dellesecuzione del contratto. D. "Stante le difficoltà a reperire device "DNSH compliance" e che i requisiti richiesti nel Disciplinare (pagine 23-24) ci pare sussistano solo per alcune aree di investimento ed intervento, chiediamo di sapere in quale area di investimento ed intervento avete inserito il progetto. Grazie e cordiali saluti". R. Come si evince dalla documentazione progettuale All. 1 del Disciplinare e, in particolare, dallallegato R3- RELAZIONE DSNH (paragrafi n.n. 4-5, con linvito, comunque, agli O.E. a leggerla nella sua interezza) il progetto fa riferimento alla misura M2C1 Inv. 1.1. D. "Buonasera. Si chiede di precisare se oltre alla fornitura dei tablet, dei lettori e delle centraline, come indicati nell'art. 3 del disciplinare, si contemplata anche la fornitura dei software necessari all'implementazione della tariffazione puntuale e del fleet management". R. Come si evince dalla documentazione progettuale ed in particolare dagli allegati R1-Relazione tecnico-illustrativa e R3- Relazione DNSH, il progetto fa riferimento a attrezzature, comprensive dei software di gestione.

Gare e procedure in corso

All'interno di questa sezione è possibile consultare i bandi di gara secondo i tempi previsti dalla normativa dei contratti.
I dati di dettaglio delle procedure pubbliche sono consultabili selezionando il collegamento "Visualizza Scheda".
Sezione Criteri di ricerca
Criteri di ricerca avanzati

Criteri di ricerca avanzati

(gg/mm/aaaa)
(gg/mm/aaaa)
La ricerca ha restituito 0 risultati.

[ Torna all'inizio ]